Detrazione spese

Sono detraibili, per un importo massimo di euro 1.549,37, le spese funebri sostenute in dipendenza della morte del coniuge o di ascendente e discendente di primo grado (ovvero di generi, nuore, suoceri, fratelli, sorelle, figli e genitori nonché degli affiliati). In particolare, sono detraibili le spese che sono riconducibili al funerale, quali la ricevuta del versamento effettuato al comune per i diritti cimiteriali, la fattura dell’agenzia di pompe funebri e, se fatturati a parte, la spesa del fiorista, quella relativa agli annunci funebri, ecc.

Non sono invece deducibili le spese sostenute non in presenza della morte di una persona (ad esempio l'acquisto preventivo di concessione di loculo cimiteriale).

Powered by Pagine Gialle - Siti Premium