Nel momento del lutto

Nei momenti immediatamente successivi al decesso del proprio caro, i compiti dei familiari saranno:

·        Avvisare l’impresa funebre

·        Preparare un documento d’identità della salma

·        Preparare i vestiti per la vestizione della salma

·        Preparare una foto da usare per l’eventuale epigrafi, pubblicazione ecc.

 

Cosa fare in caso di decesso per morte naturale in abitazione.

Chiamare il medico curante o la guardia medica i quali, dopo il sopra luogo, decreteranno una constatazione del decesso. In un momento successivo, la famiglia potrà decidere se allestire la camera ardente in casa o trasportare la salma presso un obitorio autorizzato.

Cosa fare in caso di decesso presso struttura ospedaliera.

In caso di decesso presso una struttura ospedaliera, sarà la direzione della struttura stessa che avviserà i parenti e i medici per la constatazione di morte e la successiva visita necroscopica.

Dopo la vestizione e la sistemazione nella bara, la salma sarà visibile presso la camera mortuaria della struttura fino al giorno del funerale.

Cosa fare in caso di decesso in abitazione o luogo pubblico per cause violente o accidentali.

In caso di decesso per morte violenta o accidentale in abitazione o luogo pubblico è necessario chiamare le forze dell’ordine (carabinieri o polizia) le quali provvederanno, previo accertamenti del caso, di avvisare l’impresa funebre per il trasporto della salma presso una struttura obitoriale. Tuttavia, prima di poter fissare una data per i funerali, sarà necessario ottenere l’autorizzazione da parte della Procura della Repubblica.

Powered by Pagine Gialle - Siti Premium